Last Updated on

Lampadari Love Tiffani

Design a portata di tutti.

Da oggi ad un prezzo scontato!

Lampadari Love Tiffani … Quanto fa la differenza in una stanza moderna un bel lampadario in ceramica Love Tiffani? Un oggetto dal design unico, disponibile in forma sferica o cilindrica, con decoro fiore, pianeta o tela ragno.
Di colore bianco, per una super luminosità in tutta la stanza!

A partire da oggi e fino al 30 marzo Love Tiffani ti regala l’opportunità di acquistarlo con uno sconto speciale del 50%. E la spedizione è gratuita per acquisti > € 50.

Quale occasione migliore per fare un regalo alla tua casa?


Ci siamo chiesti come sia nata l’idea di illuminare gli ambienti interni usando molteplici luci.

I primi lampadari erano formati da una serie di candele disposte in circolo e sorrette da bracci a raggi ed erano appesi al soffitto ad un’altezza tale da illuminare tutto l’ambiente circostante.
I primi materiali utilizzati erano legno, ferro e leghe metalliche e le candele saranno con il tempo sostituite da illuminazione a gas e successivamente dalle lampadine.

In epoca romana imperiale, i lampadari erano una forma d’arte:
realizzati in bronzo, riproducevano diversi motivi: dall’alberello con rami fino alla colonna con bracci mobili.

Nel Medioevo, la pura funzione decorativa, di arredamento, comincia ad affiancarsi sempre di più a quella di illuminare, soprattutto nei “palazzi di potere” delle autorità civili e religiose.

All’inizio dell’età cristiana, esistevano già 3 tipi di lampadari:
con illuminazione ad olio (canthara); con illuminazione a candele (phara) e i phara-canthara, predisposti per entrambe le tipologie, ad olio e a candela.
La forma privilegiata era quella a cerchio o a corona.

Con l’avvento dell’arte gotica (1100-1300), i lampadari cambiano forma e materiale:
hanno ora un fusto rigido dal quale si diramano diversi bracci decorati con motivi floreali e sono realizzati in bronzo, ferro o ottone.

Nel Rinascimento c’è un altro cambiamento:
la forma più comune diventa quella a coppa, in vetro e ad una sola luce, sospesa con un cerchio di metallo a delle catenelle.

Verso la fine del 1500 fecero il loro debutto i lampadari in cristallo:
i più famosi erano quelli di Murano e di Boemia. Nel 1600, invece, spuntarono i lampadari a bracci metallici decorati da fiori in porcellana dipinta.

L’avvento dell’illuminazione a gas (fine 1700) e successivamente l’introduzione della luce elettrica (fine 1880), portano la storia del lampadario nell’età moderna.
Così da semplice oggetto la cui utilità è solamente quella di illuminare un ambiente, diventa un oggetto di design, di uso comune.
Ne vengono realizzati di forme diverse per poter soddisfare le più svariate richieste della clientela.

Oggi, oltre al lampadario appeso, possiamo scegliere anche le applique, piccoli lampadari murali, oppure i faretti, fasci luminosi occultati nelle incornicuature delle stanze.


Niente di più lontano dalla bellezza di un lampadario artigianale realizzato dalle sapienti mani degli artigiani Love Tiffani!

Approfitta della promo -50% sulla linea “lampadari Love tiffani”

 

lampadari love tiffani-linea lampadari-promo-50